PRIMO LEVI

"I sommersi e i salvati" - Teatro Regio di Torino, Festival Biennale Democrazia

«È avvenuto contro ogni previsione; è avvenuto in Europa; [...] È avvenuto, quindi può accadere di nuovo: questo è il nocciolo di quanto abbiamo da dire. Può accadere, e dappertutto. [...] La violenza, "utile" o "inutile", è sotto i nostri occhi: serpeggia, in episodi saltuari e privati, o come illegalità di stato [...] Attende solo il nuovo istrione (non mancano i candidati) che la organizzi, la legalizzi, la dichiari necessaria e dovuta e infetti il mondo. [...] Occorre quindi affinare i nostri sensi, diffidare dai profeti, dagli incantatori, da quelli che dicono e scrivono "belle parole" non sostenute da buone ragioni.»

con Fabrizio Gifuni
a cura di Valter Malosti
musiche di Carlo Boccadoro, Gavin Bryars, Philip Glass, James McMillan, Arvo Pärt
eseguite dall'Ensemble d’archi del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino
direttore Carlo Boccadoro
produzione TPE – Teatro Piemonte Europa
in collaborazione con il Centro internazionale di studi Primo Levi
Teatro Regio di Torino
Teatro Regio di Torino
Teatro Regio di Torino
Teatro Regio di Torino
Teatro Regio di Torino
Teatro Regio di Torino
Teatro Regio di Torino
Teatro Regio di Torino
Teatro Regio di Torino